epic_fail

FREE#3: Il suicidio del musicista

Se oggi ti chiedessero:
<<Dai, vieni in radio a presentare il tuo disco..magari ci suoni anche qualcosa dal vivo>>
La risposta ovvia, sacrosanta e giusta è:
<<Certo che sì!!>>.
Ecco…c’è stato un periodo in cui non era così. suicide toyAl tempo della nascita delle prime emittenti radiofoniche la situazione era terribilmente diversa da quella di oggi. Essere in radio era un po’ come essere su Italia1 in prima serata…eri una star. La radio era la nuova tecnologia e parlare da dentro la scatola era il massimo che un artista potesse desiderare. Peccato che non tutti seppero cogliere l’occasione.
In quel periodo i musicisti erano pagati (non come oggi) realmente. Chi faceva parte di un’orchestra era pagato per le ore di musica suonata, chi aveva un complesso e faceva concerti prendeva una percentuale sui biglietti venduti.
Quando a questi musicisti fu offerta la possibilità di partecipare alle trasmissioni radio e portare la propria musica, quindi il proprio lavoro, al grande pubblico….la risposta più ovvia fu:
<<Quanto mi paghi??>>.
Il ragionamento agghiacciante era questo:
1) se io suono un’ora in radio…è giusto che io sia pagato come se suonassi un’ora nella mia orchestra; altrimenti è come sfruttare il mio lavoro;
2) se io di solito prendo una percentuale sui biglietti al mio concerto, la radio la ascoltano in migliaia di persone…dovrebbero darmi almeno migliaia di dollari….altrimenti è come sfruttare il mio lavoro.

Quindi quei furboni dei “musicisti di professione”, tutti stizziti e incazzati perchè veniva chiesto loro di suonare gratuitamente in radio, pensarono bene che fosse giusto unire le forze e boicottare le radio. Quello che accadde veramente fu che la stragrande maggioranza dei musicisti, con l’appoggio dei vari Ascap, Bmi, ecc…decisero di NON andare a suonare in radio gratis.

Permettetemi un intermezzo grafico:

epic_fail

Cosa successe???? Semplice….! Lasciarono UN NUOVO ENORME E INCREDIBILE MERCATO nelle mani dei musicisti minori, che colsero al volo l’occasione di farsi ascoltare da tutti…ma proprio tutti (anche perchè c’erano due radio in croce) e divennero i NUOVI musicisti che tutti volevano ascoltare.

Secondo te…chi ci guadagnò di più???

Hey!!??? Stiamo vivendo la stessa epoca!! Internet è la “nuova radio”…..ti sogneresti mai di starne fuori??????? Chi è il genio? Quello che ha condiviso con tutti per poi raccogliere i frutti dopo…o chi ha voluto un uovo subito.. e poi gli è pure morta la gallina??

Ecco perchè è NECESSARIO che tu diffonda la tua musica a tutti, tutti, tutti…il più possibile e con tutti i mezzi..e sii felice di farlo gratis. Vedrai che il ritorno in termini di visibilità ed economici…sarà immenso!

Non chiudere la tua mente…apri la tua musica!!!!!




Ci sono 3 commenti

Add yours
  1. FREE #7: 14 MOTIVI PER CUI DEVI REGALARE IL TUO DISCO | Horizons

    […] Quando spedisci i dischi alle radio, affinchè li trasmettano a tutti…glieli fai pagare??? No! Allora perchè io che sono già un tuo fan devo pagare?? E’ un totale controsenso. Inizia a far pagare anche le radio allora…! Ah..giusto..si ridurrebbe drasticamente il numero di radio. Ecco..i fans potenziali..sono la stessa cosa: fai pagare il disco e si ridurranno drasticamente. (c’è un’intera categoria di musicisti che si è estinta perchè pretendeva di essere pagata per andare in radio. Leggi qui..è assurdo!!!) […]


Post a new comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: